Il tuo nome e cognome

La tua email

Numero di telefono

Il tuo messaggio

Ho letto la Privacy Policy presente su questo sito è do il mio consenso al trattamento dei dati personali per l'invio delle informazionida me richieste tramite email o telefono, da parte vostra.


Sigillo di Lilith

10,00

Esaurito

COD: sigl-lilith Categoria: Tag: , , ,

Descrizione

Sigillo di Lilith

Il sigillo di Lilith è in acciaio inossidabile 

Lilith (ebraico: לילית; lilit o lilith) è una figura della mitologia ebraica, sviluppata prima nel Talmud babilonese, che si pensa generalmente sia collegata a una classe di demoni femminili Līlīṯu nei testi mesopotamici. Tuttavia, Lowell K. Handy (1997) nota, “Sono state trovate pochissime informazioni relative alla visione accadica e babilonese di questi demoni. Due fonti di informazione precedentemente usate per definire Lilith sono entrambe sospette”.

Le due fonti problematiche sono l’appendice Gilgamesh e gli amuleti di Arslan Tash. Il termine Lilith compare in Isaia 34:14, singolare o plurale in base alle variazioni nei primi manoscritti, sebbene in un elenco di animali. In the Dead Sea Scrolls Songs of the Sage il termine compare per primo in un elenco di mostri. Nelle iscrizioni magiche ebraiche, su ciotole e amuleti dal VI secolo in poi, Lilith viene identificato come un demone femmina e compaiono le prime raffigurazioni visive.

In alcune versioni della mitologia biblica ebraica, Lilith è la prima moglie di Adamo. Era fatta di argilla allo stesso tempo Adamo ed era sua pari (non fatta dalla sua costola e dal suo subordinato come Eva). Era disobbediente indipendente. Le leggende medievali dicevano che tutte le streghe derivavano da Lilith.

Lilith è ora riconosciuta come una dea da molte streghe moderne del suo culto.

Le prime rappresentazioni di Lilith sembrano essere una grande Dea degli uccelli alata, uno spirito del vento o uno associato al Sumero, Ninlil, Dea del grano e moglie di Enlil. Come “mano di Inanna”, Lilith era nota per aver portato uomini dalla strada e dai campi di guerra al tempio di Inanna per santi riti sessuali, in cui l’intenzione era quella di civilizzare il popolo. I sacri costumi sessuali erano, infatti, considerati il ​​più grande dono di Inanna.

Come prima moglie di Adamo, tuttavia, Lilith si è davvero messa nei guai con il patriarcato. Aveva l’audacia di voler essere trattata alla pari di Adamo. Secondo la mitologia ebraica, il Talmud babilonese, lo Zohar e l’alfabeto di Ben Sira, Lilith si rifiutò di mentire sotto Adamo, e quindi diede l’esempio archetipico per le successive femministe. Dio avrebbe minacciato di averla decretata se non si fosse sottomessa ad Adamo, secondo cui “un centinaio dei suoi figli sarebbero morti ogni giorno”. Lilith scelse l’esilio.

Albero della vita (Kabbalah)

Lilith è elencato come uno dei Qliphoth, corrispondente alla Sephirah Malkuth nell’albero della vita cabalistico. Il demone Lilith, la donna malvagia, è descritta come una bella donna, che si trasforma in un demone blu a forma di farfalla, ed è associata al potere della seduzione. La Qliphah è il potere sbilanciato di una Sephirah. Malkuth è la Sephirah più bassa, il regno della terra, in cui scorre tutta l’energia divina e in cui viene elaborato il piano divino. Tuttavia, la sua forma sbilanciata è come Lilith, la seduttrice. Il mondo materiale, e tutti i suoi piaceri, è la seduttrice definitiva e può portare a materialismo sbilanciato dalla spiritualità delle sfere superiori. Questo alla fine porta a una discesa nella coscienza animale. L’equilibrio deve quindi essere trovato tra Malkuth e Kether, per trovare ordine e armonia.

Mitologia araba

Lilith (in arabo: ليليث) non si trova nel Corano o negli Haddith. Lo scrittore occulto sufi Ahmad al-Buni (morto nel 1225) nella sua Shams al-Ma’arif al-Kubra (Sole della Grande Conoscenza, arabo: شمس المعارف الكبرى) menziona anche un demone chiamato madre dei bambini un termine usato ” in un posto “nello Zohar ebraico del XIII secolo ed è quindi probabilmente derivato dalla mitologia ebraica. Un’altra leggenda islamica racconta un incontro tra il re Salomone e una gigantesca demone femmina, Karina.

Informazioni aggiuntive

Peso 50 g

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sigillo di Lilith”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Preferenze sulla privacy
Quando si visita il nostro sito Web, è possibile che vengano archiviate informazioni attraverso il browser da servizi specifici, generalmente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che siamo in grado di offrire.
 
Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
 
Privacy Policy
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione senza blocchi premi su Accetto, oppure continua tranquillamente la navigazione, nessun dato sulla tua navigazione verrà raccolto.
X
Benvenuto/a su nel mio negozio
serve aiuto? :)
WooChatIcon 0

Scrivimi sul mio numero speciale di WhatsApp è ti risponderò subito!

Scrivimi su WhatsApp